martedì 13 giugno 2017

Recensione: Wonder Woman



La Dc targata Warner Bros mette a segno un punto importante nella battaglia contro la Marvel targata Walt Disney e in questa guerra tra cugini di supereoi spunta il nome di una donna: Wonder Woman.

domenica 11 giugno 2017

Antiche presenze nella Gola del Clonbringhel

Avevano detto che la Gola del Glonbringhel avrebbe avuto un effetto negativo su di noi e così fu. Non credo sia stato per via delle alte guglie di pietra lavica nera che si alzavano dal terreno brullo oltre i cinque metri, e neppure il silenzio assordante che ci accompagnò per tutta la durata del viaggio, piuttosto credo che a far ammalare uno dopo l'altro i miei accompagnatori furono le strane creature che al tatto inconsistenti ma fisicamente molto pressanti ci affiancarono proprio al calar del sole.

mercoledì 7 giugno 2017

Per la felicità dei più... Cthulhu diventa una serie tv

“Lovecraft Country” é il titolo di una nuova serie horror che uscirà nei prossimi mesi negli USA, prodotta da J.J. Abrams (Bad Robot productions) e Jordan Peele (Get out 2017) ingaggiato ad hoc dall’emittente televisiva HBO per il progetto. Già dal nome, vi sarete resi conto che Lovecraft Country si ispira alle tenebrose creature Lovecraftiane quali mostri, alieni e strane entità, anche se, il soggetto é tratto dall’omonimo romanzo di Matt Ruff e racconterà la storia di un afroamericano chiamato Atticus che, insieme a suo zio George e alla sua cara amica d’infanzia Letizia, partirà per un viaggio nel sud degli Stati Uniti per ritrovare suo padre scomparso. L’ambientazione é quella tipica degli anni ’50 in cui regna la segregazione razziale, così i protagonisti si troveranno a dover affrontare non solo il razzismo dei bianchi, ma anche diverse presenze demoniache. La serie sarà suddivisa in episodi ciascuno della durata di un ora. Sembra tutto molto interessante, speriamo si possa provare qualche brivido con questa nuova serie horror. [Fonte https://www.nonapritequestoblog.it/lovecraft-country-serie-tv/]

lunedì 5 giugno 2017

Memorie...

Seguirono giorni confusi, la battaglia aveva lasciato sul campo diverse decine di corpi che ora erano esposti alle intemperie che scendevano come lacrime a lavare quello scempio.
Io, chiuso nel mio silenzio, meditavo vendetta per quell'agguato ingiustificato che aveva portato via a me e ad altri alcune tra le persone più care.
Dopo quattro giorni di grigiore e umidità finalmente, il sole si diede la pena di far capolino e riscaldare la terra intriisa di quel sangue innocente.
Fu allora che mi resi conto di aver sempre avuto sotto gli occhi, non ci aveva compiuto quei gesti scellerati ma bensì il mandante di tutto quello che avevo dovuto assistere impotente...

sabato 3 giugno 2017

Recensione - Pirati dei Caraibi – La vendetta di Salazar



Il quinto capitolo dei Pirati dei Caraibi affonda in un mare di banalità e deja-vù che poco o niente lasciano all'immaginazione dello spettatore. Già la prima parte del film, preambolo che solitamente dava già allo spettatore qualcosa di cui essere coinvolto, risulta troppo lunga e stiracchiata nella quale si nota la stanchezza di una saga che ormai non ha più nulla da dire e anche il sempre verde Johnny Depp risulta essere troppo spesso ubriaco, barcolla tra le onde del mare poco mosso di questa avventura un po' confusa. Se si cercava un porto sicuro negli effetti speciali, lo spettatore resta decisamente deluso, scarsi, confusi e spesso di poco effetto, non riescono a far sognare come avevano fatto in precedenza, mostrandoci ben poco delle solite e avvincenti battaglie tra galeoni o schermaglie tra pirati e soldati della corona. Il solito cliché alla Walt Disney, condito di dialoghi tra lo sdolcinato e l'ironico, non riesce a far decollare un film che si trascina verso una fine inevitabile e scontata... Vissero tutti felici e contenti. Voto 4,5

mercoledì 24 maggio 2017

Recensione King Arthur - Il potere della spada

Guy Ritchie confeziona un movimentato video clip basandosi sulle leggende che circondano Re Artù senza preoccuparsi delle parecchie inesattezze storiche che si notano qua e là nel corso della pellicola e facendo un bignami di tutto ciò che c'è da sapere su Merlino, Dama del Lago e soprattutto Excalibur la famosa spada attorno alla quale ruota tutta la vicenda.
Il ritmo incalzante, l'accozzaglia di scene di scontri, e i sempre presenti tamburi accompagnati da musiche elettroniche a sottolineare l'epicità del momento, rendono questa pellicola un susseguirsi di emozioni che non lasciano molto respiro allo spettatore, investito com'è di effetti speciali, magie e tutto ciò che oggi il mondo dei video clip e dei video game può offrire.
Gli attori, calati molto bene in questo turbinio inarrestabile di situazioni, ne escono ben caratterizzati e soprattutto Jude Law antagonista bramoso di Artù, riesce a mostrare ancora una volta il volto del Joker guastafeste già visto in altre pellicole.
Scenari cupi e splendidi panorami rendono giustizia al mondo fantasioso creato dal regista in un Inghilterra assediata dai Vichinghi e dalla magia oramai in declino ma sempre bramata per il potere intrinseco che può dare.
Non mancano certo gli scontri armati, il clangore di spade e gli inseguimenti nelle viuzze claustrofobiche di una Londinium, mostrano come in due ore si possa fare un riassunto di tutto ciò che abbiamo appreso leggendo l'opera epica di Thomas Malory.
Nulla a che vedere con le innumerevoli pellicole che già nel secolo scorso hanno tentato di dare vita al romanzo dello scrittore del del XV secolo, qui, l'ex di Madonna, si mette in mostra tornando ai fasti di quei cortometraggi musicali che lo resero famoso negli anni '80. Voto 6